Thumbnail preview

Ricetta facile e veloce per “snackable content”

8 settembre 2014 Relazioni Pubbliche 0 Scritto da admin

Bocconcini della giusta misura!

Qualsiasi cuoco che se ne intende sa che nessuno ha più il tempo per tre portate: si fa una pausa veloce e via!

Uno studio realizzato dall’International News Media Association ha dimostrato che l’ attenzione media degli adulti è di 2,8 secondi: un tempo appena sufficiente per leggere un tweet o un titolo. Puoi scegliere di far fronte a questa realtà servendo i tuoi contenuti in piccoli bocconcini, come fa il New York Times con il suo NYT Now mobile.

Potresti anche offrire al tuo pubblico qualcosa di più sostanzioso, e permettergli di condividere i bocconi più saporiti: twitta solo una porzione della tua pietanza, in modo che i tuoi follower condividano una parte del banchetto con i loro amici, fino a quando saranno pronti per sedersi a tavola e gustarlo per intero.

Non ti dimenticare della carne!

…o del tofu, se sei vegetariano. Il punto è offrire qualcosa di sostanzioso, qualcosa in cui le persone possano affondare i denti.

Come creatore di pietanze, devi rispondere alla domanda: “dov’è la ciccia?” Il modo migliore di farlo è creare qualcosa che valga la pena condividere. Non occorre che sia qualcosa progettato per essere condiviso, ma qualcosa di così esplicativo, ispiratore, o comunque di valore che chi gli dà un’occhiata non possa fare a meno di trasmetterlo.

Possiamo anche preparare panini!

Fare del tuo pasto qualcosa di facile da degustare servendolo tra due fette di pane.

Il guru americano della comunicazione, Peter Shankman, chiama il suo paese d’origine “un paese di lettori di titoli”, una descrizione che applica a tutto l’insieme di “post-upworthy web”. In questo modo la tua prima fetta di carboidrati potrebbe essere un titolo abbastanza invitante da stuzzicare l’appetito dei lettori, e nel migliore dei casi da incoraggiarli a condividerne subito il contenuto. Saziali con una generosa razione di pulsanti di condivisione!

Dopo la farcitura potrai passare a un’altra fetta, ideata per assimilare ogni grammo di bontá che sgocciola dal tuo video, articolo o qualsiasi altro elemento postato. Completa il tutto dando al tuo pubblico una conclusione piena di nutrienti. O lasciali in attesa di qualcos’altro, facendogli domande che stimolino il loro interesse.

La salsa segreta!

Anche se stai facendo bene tutto il resto, ciò che ti rende unico come un brand è la tua salsa segreta, che spingerà la gente a condividere il tuo contenuto più che quello di qualsiasi altro. Assicurati che il tuo contenuto abbia il sapore che ti distingue in tutto ciò che fai, e i tuoi follower ne vorranno ancora e porteranno con loro anche i loro amici. Spalma la tua salsa segreta sopra qualsiasi cosa!

Lascia un commento

Carica altro 8 + 5 =